sabato 6 novembre 2010

Rebutie & Co

Rebutia pygmea

Le Rebutie sono piccoli e graziosissimi cactus originari delle Ande della Bolivia e del Nord Argentina. Riescono a vivere anche intorno ai 3000 metri di altezza e questo ci lascia intuire che non sono piantine troppo delicate.

Rebutia muscula


Al genere Rebutia sono state accorpate i generi Sulcorebutia,Mediolobivia, Aylostera, Weingartia e ovviamente Rebutia. 

                                                 Sulcorebutia mentosa

Per esperienza personale,e dopo essermi documentata presso vivaisti specializzati,posso affermare che le Rebutie vere e proprie sono abbastanza resistenti al freddo. Io le tengo all'esterno,coperte da un tessuto non tessuto, la temperatura scende abbondantemente  a -5°C e sono sempre sopravvissute. Per le Sulcorebutie non posso dire lo stesso con certezza ma ho deciso che quest'anno le metterò alla prova...ovviamente dietro consiglio del mio coltivatore di fiducia...speriamo bene. 
Alcune mie Rebutie


L'unica accortezza per non lasciarle morire nel periodo freddo è...dimenticarsi di loro!
Il motivo è semplice:questi cactus vanno in riposo vegetativo e,se bagnati,tendono a marcire. 
A marzo si risvegliano e riprenderemo con acqua(prima moderata poi più abbondante quando la temperatura sale) e fertilizzante (specifico per cactus e nelle dose consigliate).

Veder fiorire una Rebutia è piuttosto facile.A primavera,da aprile a giuno, ci regalano numerosi boccioli e i fiori,di grandi dimensioni,hanno un colore che va dal rosso al giallo e raramente bianco. 
Sulcorebutia kruegeri v. hoffmanniana

Sembrerebbe che la fioritura varia a seconda dell'inverno,probabilmente se tenute in casa,producono un numero minore di fiori. 

C.