martedì 3 aprile 2012

Ad aquas partas, tra eccellenze del sacro del gusto

Domenica 1 Aprile,il Laboratorio del Paesaggio di Acquasparta ha proposto un itinerario di qualità paesaggistica,dipanato dalla chiesa di S.Giovanni de Butris(eccellenza negletta) a due aziende locali(Pasqua e Lucchetti) produttori di formaggio e olio.
Una passeggiata,insomma,tra saperi e sapori.
Quello che segue è il racconto di Chiara Bagnetti,accompagnato dalle mie foto.
Seguiranno altri eventi che con entusiasmo condividerò,sia per l'amicizia che mi lega a Chiara ma anche e soprattutto,per la bella iniziativa assolutamente da promuovere.


San Giovanni de Butris

"Salve a tutti,
un piccolo resoconto per chi non c'era domenica, e un accenno, per chi ci segue o vorrà seguirci, dei futuri passi del Laboratorio.



L’iniziativa “Ad aquas partas, tra eccellenze del sacro e del gusto” svoltasi il 1 aprile, ha riscosso il successo che ci si aspettava, analogamente alle precedenti iniziative del Laboratorio del Paesaggio di Acquasparta, ed è andata a integrare la rete degli“Itinerari di qualità paesaggistica” finora progettata.

Al mistero e il fascino del connubio tra storia e natura, sacro e profano emanata dalla chiesa di S.Giovanni de Butris attraverso i racconti di Erika Persichetti e Ivo Bartolucci, è seguito il piacere e il “gusto” della conoscenza del Laboratorio artigianale e dei formaggi di Andrea Pasqua, ma soprattutto della sua famiglia e del patrimonio di storia, tradizioni ed emozioni che ha saputo comunicare, e che ne fanno un’eccellenza del territorio da tutti riconosciuta.
L’azienda agricola Luchetti (B&B La casa nell’Oliveto) ha poi aperto le sue porte e il suo giardino affacciato sul paesaggio della Valle del Naia e dei M. Martani, offrendo ai partecipanti la possibilità di imparare a conoscere le tecniche di potatura dell’ulivo e a distinguere le qualità l’olio grazie ad un percorso di assaggio altamente qualificato, guidato del Dott. Giovanni Breccolenti.




Con questa iniziativa il Laboratorio del Paesaggio di Acquasparta, ha voluto aprire una nuova fase: è stato infatti presentato presso l’azienda Luchetti il primo nucleo di uno dei progetti del Laboratorio, che coinvolgerà l’intera popolazione nella raccolta di materiali, strumenti e documentazioni legati al “saper fare” rurale, artigianale, maschile e femminile, radici della tradizione, della cultura e della storia locale, per ripensarle e rileggerle in un’ottica contemporanea e soprattutto futura.




L’avvio di questo progetto rappresenta il primo passo del Laboratorio verso la creazione, ormai necessaria, di luoghi e contesti riconoscibili, stabili e aperti in cui si elaborino e promuovano idee, progetti e iniziative concrete a favore del diffuso (e sopito) patrimonio paesaggistico, culturale e ambientale del territorio.
Con l’iniziativa di ieri è inoltre stata avviata la campagna di tesseramento dei “Tifosi del Paesaggio”, scherzosa ma al tempo stesso molto seria, e che continuerà con il prossimo appuntamento del Laboratorio del Paesaggio previsto per il 13 maggio a Macerino.
Si tratta della continuazione e dell’integrazione dei percorsi del sacro e delle tradizioni locali sviluppati l’anno scorso sulla montagna martana, e toccherà luoghi e storie eccellenti di questo territorio, in cui ancora tanto c’è da scoprire e raccontare.

saluti a presto

chiara bagnetti"

Per Info:333 2910188